Esposta


Esposta-CartolinaCOMPAGNIA ATACAMA
Esposta – produzione 2010

 

Ideazione, coreografia e regia: Patrizia Cavola
in collaborazione con Ivan Truol
Con: Valeria Baresi, Anna Basti, Valeria Loprieno
Materiale coreografico: Patrizia Cavola,
Sara Simeoni, Cristina Failla, Ilaria Bracaglia, Valeria Baresi, Anna Basti, Valeria Loprieno.
Musiche Originali: Epsilon Indi
Voce registrata e Collaborazione: Patrizia Hartman
Costumi: Mariella Visalli
Aiuto Costumi:Daniela Petumia
Luci: Danila Blasi
Promozione e Ufficio Stampa: Benedetta Boggio 369gradi
Produzione: Atacama
MIBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento
Dello Spettacolo
La Scatola dell’Arte
Coproduzione CORE –coordinamento danza contemporanea e arti performative del Lazio nell’ambito del progetto Officina COREografica 2010 realizzato con il contributo di Regione Lazio Assessorato Cultura Arte e Sport.
Regione Lazio/ Officina Culturale della Tuscia.

Dopo averlo presentato in anteprima a Tuscania (VT) il 24/10/2010 in conclusione della residenza dell’Officina COREografica, Esposta ha debuttato a Roma il 01/02/2011 al Teatro Biblioteca Quarticciolo, all’interno della programmazione di Teatro di Roma come Spettacolo vincitore del bando per le associazioni territoriali di Roma Capitale, Municipio VII. Nel 2012 è stato realizzato un nuovo allestimento che ha debuttato il 15 aprile a Perugia all’interno di Indizi 2022. Il tema è la forza e la fragilità, il coraggio e la paura come stati legati e coesistenti, lo sguardo è rivolto al femminile. Indagine su uno stato d svelamento spirituale, ricerca performativa sul corpo eroico femminile, nudo nella propria esposizione, senza pelle né difese, in una commistione di poesia del movimento ed elementi di visionarietà pittorica.

Percorsa
Percorre
Attraversata
Attraversa
Sospinta
Spinge

Ogni cosa Entra Si insinua Modifica Turbata Imperturbabile Ostinata Indomabile. Un lavoro fatto di corpi, spazi e luci.
Il tema è la forza e la fragilità, il coraggio e la paura.
L’interesse è nello scoprire come queste due qualità, questi due stati siano spesso indissolubilmente legati, coesistenti.
Un’unica creatura capace di estrema forza ed estrema fragilità, estremo coraggio ed estrema paura. La forza o la capacità di affrontare la propria fragilità, il coraggio o la consapevolezza e la capacità di confrontarsi con la propria paura. L’indagine è sul femminile in relazione a queste qualità, l’obiettivo è mettere a fuoco la fragilità
dell’eroe, del guerriero al femminile.
La ricerca è intorno all’animo che condivide la natura dell’eroe indomito e la condizione di essere esposto, indifeso, senza pelle.
C’è qualcosa di meraviglioso, commovente, speciale nell’essere disposti a rivelarsi senza protezioni, barriere, maschere, in quello stato di fragilità che acquista in tal modo una forza
senza uguali. Questa è la condizione espressiva che stiamo cercando.
Cosa succede al corpo nel passaggio da una condizione di forza a una condizione di fragilità, in che modo si modifica la qualità muscolare, il peso, la densità, la velocità, come muta
l’attraversare lo spazio, l’entrare nella direzione? Questo stato di esposizione, di svelamento spirituale di che qualità impregna il movimento?
Nel tema è insita l’opposizione, questa crea interesse drammaturgico, il conflitto creato dagli
opposti rende viva la materia.
La necessità è navigare nella propria natura, nella propria condizione esistenziale.
Il progetto coreografico vuole unire l’elaborazione di una danza che dia vita ad una poesia fisica ad un lavoro di costruzione pittorico e visionario sull’ immagine, all’uso della parola e ad
un lavoro di interazione con le musiche originali. Al di fuori da logiche narrative prende forma la forza evocativa dell’immagine, prende corpo la visione. Il progetto si è avvalso della
collaborazione del compositore Sergio De Vito per la creazione originale della colonna sonora fatta di musiche, sonorizzazioni, silenzi, voci. Altre collaborazioni con Danila Blasi per il disegno
luci, con Mariella Visalli per i costumi e con Patrizia Hartman per il lavoro sulla voce e la parola.

 

Atacama
Direzione Artistica: Patrizia Cavola – Ivan Truol
compagniaatacama@gmail.com
06 272540 ; 3286496700
in residenza stabile presso
La Scatola dell’Arte
Via dei Latini 28
00185 Roma

Esposta -PDF