Io, Lei, Me

La performance ha due versioni, una per spazi teatrali e l’altra per spazi e paesaggi urbani.

 

Io, lei, me

lo sguardo mette a fuoco … dentro

Una donna

Coreografia, Regia: Patrizia Cavola – Ivan Truol

Con: Valeria Baresi (spazi teatrali)/ Valeria Loprieno (site-specific performance)

Voce registrata: Patrizia Hartman

Musiche Originali: Epsilon Indi

Costumi: Medea Labate

Luci: Danila Blasi

Produzione:

Atacama

Con il contributo di MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Dipartimento Dello Spettacolo

Residenze: La Scatola Dell’Arte

Galleggiare tra sentimenti contrastanti

Le infinite e innumerevoli sfaccettature dell’animo umano, che può passare dalla gioia al dolore, dalla paura allo stupore, dal piacere alla vergogna in un frangente di secondo

Svelare le contraddizioni dell’animo umano, slanci e cadute, repentini cambiamenti e contraddizioni insanabili

La destrutturazione dei movimenti, la loro segmentazione e frammentazione, navigare nella propria natura, nella propria condizione esistenziale

Forza e fragilità, coraggio e paura come stati legati e coesistenti, indagine su uno stato di svelamento spirituale, ricerca performativa sul corpo eroico femminile, nudo nella propria esposizione, senza pelle né difese

Galleria

Produzione teatrale 2015 – urbana 2018

ATACAMA